TestReport – Motive SRL

Ottimizzare e centralizzare è uno degli obbiettivi che ogni azienda si pone per poter produrre meglio, con costi più bassi e quindi con maggior profitto. In aziende come la Motive, però, anche la gestione dei dati è importante per tener sempre sotto controllo quello che avviene e come poter migliorare.

Cosa è stato fatto

Un gestore unico per tutti i vari dati di collaudo che consente di ricercare non solo i risultati, ma anche tutta una serie di informazioni richieste dal cliente (collaudatore, montatore, data e ora, numero di test negativi, etc.):

Schermata principale

Tutti i parametri di collaudo sono stati centralizzati in un unico Database e vengono ora gestiti da un unico programma costruito attorno alle richieste del cliente.

Ovviamente non ci si è fermati solo a questo, con il passare del tempo si sono poi inserite anche una serie di funzioni accessorie come l’aggiornamento del sito, il versamento delle matricole nel gestionale fino a sincronizzare i dati da e verso gli Assembly Center che nasceranno sparsi per il mondo.

La Storia del progetto

La Motive SRL produce Motori Elettrici, Riduttori Meccanici e Inverter.
Ogni prodotto viene collaudato prima di essere venduto, ed ognuno di questi prodotti ha dei parametri di collaudo diversi, ma sopratutto ha dei fine linea e dei software diversi creati da aziende diverse.
La prima esigenza è stata quella di convogliare i vari collaudi in un unico “contenitore” in modo che si potessero consultare senza dover aprire tanti programmi diversi.
I formati di output erano i più diversi: file di Access, Excel, TXT; Lo stesso dicasi per la fonte dei dati di collaudo (tolleranze, range etc.) che spesso venivano fatti girare tra le varie postazioni con chiavette USB o file condivisi. Ovviamente non sempre i finelinea avevo i dati aggiornati e tutti uguali e i tecnici dovevano rincorrere e fare il giro delle macchine per aggiornarli.
In collaborazione con le ditte produttrici dei macchinari di collaudo, abbiamo inizialmente fatto in modo che i risultati dei test venissero registratati in un unico database SQL su uno dei server aziendali.
Il secondo passo è stato quello di far attingere i dati di collaudo dal medesimo database, in modo che tutti i dati fossero omogenei, inequivocabili e sopratutto sempre attendibili e gestibili solo dall’ufficio tecnico.
A questo punto mancava un programma per la gestione e la manutenzione dei dati.
Il programma ha subito varie evoluzioni nel corso del tempo, ad oggi oltre ad occuparsi di quanto detto prima, esegue una serie di funzioni accessorie:

  • Sincronizzazione sito: i dati collaudo vengono esportati verso il sito e sono consultabili entro 24h dal collaudo tramite la matricola del prodotto, ma si occupa anche di aggiornare disponibilità, articoli, avanzamento ordini etc.;
  • Versamento delle matricole a gestionale: una volta collaudato la matricola viene riversata in apposita tabella di interscambio che comunica al gestionale che la matricola è vendibile;
  • Sincronizzazione Assembly Center: sparsi nel mondo ci saranno vari distaccamenti della Motive che dovranno avere i medesimi parametri di collaudo e riverseranno i risultati nel medesimo contenitore sul sito;
  • Riconoscimento Matricola: le macchine collaudo richiamano il seriale dell’articolo e la macchina automaticamente richiama i parametri di collaudo corretti.

Ovviamente molti processi sono automatizzati e schedulati, in modo che non sia l’operatore a perdere tempo, ma con la possibilità di avere sempre un controllo di quello che accade:

Aggiunta-note
MascheraAggiornamento-1
Aggiornamento-1
LOG1
LOG2
MascheraAggiornamento
Aggiornamento-2
Aggiunta-note MascheraAggiornamento-1 Aggiornamento-1 LOG1 LOG2 MascheraAggiornamento Aggiornamento-2

Come spesso accade in questi casi il software personalizzato nasce per una specifica esigenza ed evolve con quelle nuove che arrivano nel corso del tempo, con l’evoluzione dell’azienda e con le nuove tecnologie disponibili.